Talismani - Pietro Scampini

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Talismani

OPERE > Divagazioni

Legni e sassi raccolti lungo la sponda di un lago o di un fiume forse lombardo o forse di un altrove, amorevolmente assemblati e legati, stretti a un filo di corda che si fa filo di un racconto, struttura di una narrazione, sorta di ideale fil rouge. Sono i talismani di Pietro, quelli che lui chiama divagazioni, divertissement, intermezzi, quasi una pausa tra una creazione e l'altra, anche se poi diventano opere in sé compiute, talmente forte è la loro presenza-essenza. Le pietre di Pietro, quasi una formula che ribadisce il magico, spalanca le porte del tempo e dello spazio nell'avventura delle possibilità poetiche del fare, di un sentimento della materia partecipe del processo energetico e metamorfico della natura. L'atto di costruire questi talismani, di intrecciare fili e sassi reinventandoli, oltre al piacere della manualità che rilancia il valore del gesto in risposta a qualunque dominio tecnologico, riscopre un ritmo diverso in armonia con il tempo della vita. Affiorano così tracce di storie e di ricordi che si intersecano in un groviglio simbolico e si muovono in un labirinto di segnali.

Torna ai contenuti | Torna al menu