Intrecci - Pietro Scampini

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Intrecci

OPERE > Enigmi

Gli Intrecci sono strutture dinamiche in gesso e in cartone formate da linee e segmenti che si intersecano nello spazio. Creano un ritmo sulla superficie bianca che li unifica in una fusione creativa e al tempo stesso li tramuta. Sono geometrie che perdono le regole fisse e vivono misteriosamente. Precarie apparizioni "tra sillabico e ideografico…lembi di fonetica bianca sotto il tempo…nell'elogio segreto dell'iterazione e della pausa" (Emilio Villa). I segmenti si muovono senza avere un principio e una fine, possono partire da un punto e approdare in un altro o viceversa, ma questo non è dato sapere. Sono le sottili trame dell'esistere che rimandano all'enigma dell'origine e della destinazione. Quello che Scampini sembra porsi è un interrogativo che lascia sospeso forse perché sia raccolto da quanti si avvicinano al suo lavoro…"verso dove" andare per trovare autenticità e purezza?

 
Torna ai contenuti | Torna al menu